Acqua di avena, 5 modi per utilizzarla

Aggiornamento: ott 14


Come preparare e utilizzare l'avena in cosmetica
Fiocchi d'avena

L'avena per colazione? Si certo, ma non solo.

Come beneficiare delle sue potenzialità a 360° gradi?


Ecco 5 modi rapidi e veloci.

Il primo ci permette di beneficiare dell'acqua di avena internamente, come?

L'avena più di qualsiasi altro cereale è ricca di fibra e ci aiuta:

  • in caso di problemi intestinali, regolandone il flusso

  • agisce sulla gastrite

  • aiuta a ridurre la pressione arteriosa

  • contribuisce ad aumentare il senso di sazietà e controllare così il peso corporeo

  • grazie a questo senso di sazietà stabilizza i livelli di zucchero senza far aumentare il glucosio

Preparazione: metter a mollo 100 gr di avena in un litro di acqua, lasciate a riposto qualche ora (potete anche prepararla la notte anteriore) filtrate, utilizzare l'avena per la vostra colazione e bevetene un bicchiere grande e abbondante prima dei 3 pasti principali.

Se volete potete anche aggiungere una goccia di olio essenziale di limone (verificate bene che sia puro al 100% quindi adatto ad essere ingerito) per intensificare l'azione regolatrice dell'intestino, stimolare il metabolismo ed eliminare le tossine.


Ti avanza dell'acqua?

Bene, passiamo al secondo utilizzo:
  • detergente per il viso

  • tonico per il viso

  • acqua per il bagnetto dei neonati

L'avena ha un'azione lenitiva e calmante per la pelle, riduce irritazioni ed arrossamenti, rinfresca e omogenea l'incarnato.

E se ancora non basta, come terzo utilizzo possiamo applicarla sui capelli in sinergia con alcune piante ayurvediche (e previamente riscaldata) oppure direttamente sotto la doccia come parte del risciacquo.

L'avena è un ingrediente ottimo per mantenere il cuoio capelluto in salute, aiuta a ridurre le irritazioni cutanee, prurito e forfora, idrata le fibre capillari f