Rituali di bellezza e benessere per la prossima luna piena

Tenetevi pronte!

Il 26 maggio alzate la testa verso il cielo, difronte a noi si manifesterà la luna piena più grande di tutto l’anno 2021,

la SUPERLUNA DEI FIORI che segue la SUPER LUNA ROSA di aprile.



Il momento di maggiore vicinanza tra la terra e il satellite lunare è chiamato in gergo tecnico “Plenilunio al perigeo” e si verificherà esattamente alle ore 3.52 della notte tra il 25 e il 26 maggio.

Non si tratta solo di una superluna però, perché in contemporanea alla luna piena si verificherà anche un’eclissi totale che, purtroppo per noi, sarà visibile in Oceania, Asia e nelle due Americhe ma non in Italia.


Non disperiamo però, perché la nostra luna piena sarà comunque un momento magico da dedicare a noi, alla nostra salute e ai nostri rituali propiziatori.

Cosa centra la luna con i rituali di bellezza naturale?

Sin dai tempi antichi, la luna ha incarnato simbolicamente il regno del subconscio, le emozioni, l’intuizione e i cicli della vita e della morte, è una forza onnipresente nella nostra vita anche se spesso non ce ne rendiamo conto e non le attribuiamo grande importanza.

La luna piena è da sempre celebrata e onorata in molte culture.


I cinesi associano la luna piena all’essenza di yin (energia femminile), i buddisti vedono la luna piena come simbolo del potere spirituale (Buddha presumibilmente ha guadagnato la sua illuminazione in una notte di luna piena) e molte feste sacre si svolgono durante la luna piena.


Nel folklore secolare, la luna piena è stata associata a follia, insonnia e disturbi psicologici – da qui il termine “lunatico” (che deriva dalla parola latina “lunaticus” cioè colpito dalla luna) e nel paganesimo, la luna piena rappresenta l’aspetto materno del divino femminile e un momento in cui la propria energia psichica aumenta e per questo risulta ideale per la pratica di intenzioni, incantesimi e rituali che celebrano questa fase anche come raccolto di ciò che si ha seminato.


La luna e le fasi lunari ci influenzano più di quanto crediamo.

Questa influenza vale soprattutto per noi donne che, intimamente collegate a questo magico astro, abbiamo nelle nostre mani un potente mezzo di connessione con noi stesse, di trasformazione interna ed esterna e di creatività. 

Il punto centrale di un rituale della luna piena è quindi quello di generare un profondo cambiamento all’interno della nostra mente e del nostro inconscio attraverso rituali e pratiche di cura e bellezza tanto semplici quanto utili a ritrovare serenità, soddisfazione e amore per noi stesse, guidate e accompagnate dalle energie e dalle influenze lunari.

Vediamo quindi alcuni esempi di rituali che potete modificare e fare vostri:


1. Il più comune, la ricarica energetica delle nostre pietre e cristalli preziosi.

E con cristalli intendo anche quelli che utilizziamo come parte della nostra routine di cura del viso. Come quelli in foto.

2. L’acqua lunare

Esattamente come per l’elaborazione naturale degli oleoliti (con i classici 30 giorni di macerazione secondo il ciclo naturale di luce/oscurità) anche l’acqua può ricevere e ricaricarsi con le energie lunari e solari.

Non solo, all’acqua potete anche sussurrare le vostre necessità in modo che la sua azione possa essere più mirata e consapevole. E, non ultimo dopo averla esposta alla luna bevetela e utilizzatela per le vostre preparazioni cosmetiche.


3. Il potere delle parole e delle nostre intenzioni

Prepara carta e penna e scrivi in un bigliettino tutto quello che desideri.

Obiettivi lavorativi, personali, relazionali, tutto ciò che vorresti raggiungere ed ottenere, tutto ciò che ti aiuterà a ritrovare fiducia in te stessa e riscoprire quel sentimento di soddisfazione e armonia, che è anche motore delle nostre azioni.

Nello scrivere però, seguite una semplice regola: prestate attenzione alle vostre parole e scrivete ringraziando come se ciò che avete chiesto si sia già realizzato.


Un esempio: infinitamente grazie perché questo mese si è concluso con 5 corsi venduti e 10 persone nuove iscritte alla newsletter.

Grazie mille perché finalmente riesco a ritagliare mezz’ora del mio tempo per dedicarmi alla scrittura e alla meditazione.


Infine, se avete un mantra che vi sta particolarmente a cuore, potete usarlo.

Ripiegate il biglietto ed esponetelo alla luce della luna.


4. Bagni rilassanti al chiaro di luna

Questo mi sembra uno dei rituali più rilassanti no? Preparate il vostro spazio, allontanate distrazioni e scegliete gli ingredienti più opportuni. Dalle candele, alle pietre, agli oli essenziali fino ad arrivare a petali di fiori, amidi, farine o Sali per far si che con questo bagno non siano solo i sensi a beneficiarne ma anche la nostra pelle.

Poi se avete la fortuna di vedere filtrare la luce lunare dalla finestra del vostro bagno allora siete già super fortunatissime.


5. Smudging ovvero una delle più antiche cerimonie sciamaniche di purificazione dell’aura e pulizia energetica degli ambienti e degli oggetti attraverso la combustione di piante essiccate e legate insieme a spirale.

Palo santo, salvia e lavanda sono tra “gli incensi più comuni” però se avete a disposizione rosmarino o alloro vanno altrettanto bene.

6. Tisane

Uno dei rituali più semplici.

Devi solo scegliere l’erba che più corrisponde alla tua intenzione e/o quella di cui senti di aver bisogno anche a livello fisico e cutaneo.

Poi con tutta la lentezza e consapevolezza che si merita questo momento prepara la tua infusione e, se puoi, sorseggiala ammirando la luna.


Riservane una parte da usare come tonico per il viso anche il giorno seguente.

Se aggiungi un olio vegetale come Argan o Rosa canina puoi anche creare il tuo struccante bifasico.


· Camomilla (per affrontare la vita con calma e dolcezza)

· Basilico santo (per resilienza emotiva)

· Calendula (per passione e creatività)

· Tarassaco (per raggiungere i tuoi desideri e obiettivi)

· Menta piperita (per purificare)

· Rosa (per amor proprio e compassione)

· Citronella (per ottimismo e comunicazione aperta)

· Ginger (per entrare in contatto con il tuo potere personale)

· Ginkgo Biloba (per l’integrazione)

· Gelsomino (per sensualità e fiducia sessuale)

· Mughetto (per una maggiore intuizione e capacità di visualizzazione interiore)


7. Interroga il tuo mazzo di carte

Se avete voglia di interrogare le carte in merito ad un argomento che vi sta particolarmente a cuore, questo è il momento di farlo.

Ritagliatevi il vostro spazio, circondatevi di candele e aromi positivi e pescate dal vostro mazzo. Poi, annotate la vostra domanda e la carta pescata sul vostro diario e ringraziate per questo momento speciale con riflessioni e propositi che vi sono venuti in mente.


il potere delle carte per aiutarsi nelle scelte
Carte e tarocchi

Post recenti

Mostra tutti